Edizione 2010
venerdì 8 gennaio 2010
Alla Tourlaghi per scoprire un territorio

Cosa c’è di meglio di una corsa a tappe
per andare alla scoperta delle bellezze di un territorio

La Valle dei Laghi fra l’altro si presta particolarmente a questo tipo di sport, una valle che si distende come un gigantesco tappeto ricamato dai cento colori, steso ai piedi delle Dolomiti e che scende dolcemente a lambire il Lago di Garda. Mai nome fu più indovinato, per una valle come questa, che si presenta punteggiata da laghi grandi e minuscoli, alcuni di una rara bellezza per la cornice naturalistica che si distende attorno e per alcuni capolavori monumentali, quali castelli e ville, che ne impreziosiscono i contorni.
È importante per i partecipanti affrontare la gara con lo spirito giusto: lo spirito di chi, curioso del territorio in cui vive o di cui è ospite, vuole andarne a scoprire passo dopo passo gli angoli più nascosti e proprio per questo più intriganti.
Il silenzio tipico di chi cammina o di chi corre è quello che riesce, meglio di altre andature, ad accompagnare una scoperta in modo approfondito ed emozionante.
L’ardore atletico e la passione sportiva vi porterà a correre con gli occhi puntati sulla strada, sulla schiena di chi corre davanti, sulle lancette dell’orologio e del cardiofrequenzimetro. Ma se trovate il tempo, fra una tappa e l’altra, fermatevi ad ammirare il paesaggio: il bello dello sport praticato all’aria aperta, com’è il caso della corsa è proprio quello di poter conciliare la prestazione fisica con la disponibilità a conoscere luoghi nuovi e lasciarsene coinvolgere emotivamente.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.